Ultimi argomenti
» L’IRRIVERENZA VERSO STEINER
Mer Set 23, 2015 10:22 am Da Tiziano

» Open STUDIO 2015- 2016 Sui testi di Rudolf Steiner
Gio Ago 27, 2015 9:52 pm Da Tiziano

» STORIA OCCULTA DELL’ARTE
Gio Ago 27, 2015 9:48 pm Da Tiziano

» AVVISO: Modifica del Forum in "Portale di informazione"
Gio Ago 20, 2015 8:50 am Da Tiziano

» LAST MINUTE SEMINARI A FIGLINE
Lun Lug 06, 2015 5:48 pm Da Tiziano

» INVITO IN AGRITURISMO IN TOSCANA: VACANZA STUDIO estate 2015
Mar Mag 12, 2015 11:17 pm Da Tiziano

»  Creazione a FIRENZE gruppo di studio esoterico e lavoro su di sé e seminari a cura di Tiziano Bellucci
Gio Apr 09, 2015 9:13 pm Da Tiziano

» Nuovi seminari Aprile / Maggio 2015
Gio Mar 26, 2015 1:48 pm Da Tiziano

» studio del testo TEOSOFIA 2014-2015
Sab Set 13, 2014 9:23 pm Da Tiziano

» Programma conferenze per lo Sviluppo Consapevole 2014-15
Sab Set 13, 2014 9:20 pm Da Tiziano

» LA CREAZIONE e la Musicha perduta
Sab Nov 30, 2013 4:27 pm Da Tiziano

» GOCCIA DI MARE: l'anima gemella interiore?
Gio Ott 31, 2013 8:52 am Da Tiziano

» L'UNICORNO E L'ANIMA
Lun Ott 28, 2013 12:40 pm Da Tiziano

» EROS: la legge di conservazione della materia
Sab Ott 19, 2013 8:57 pm Da Tiziano

» CONOSCI TE STESSO
Gio Ott 17, 2013 12:05 am Da Tiziano

» "La vita dell’uomo dopo la morte, nell’aldilà secondo al Scienza dello Spirito Europea”
Mer Set 18, 2013 11:05 am Da Tiziano

» Le affermazioni radicali dell'antroposofia
Mar Lug 30, 2013 6:47 pm Da Tiziano

» svenimenti
Gio Lug 25, 2013 2:47 pm Da Ospite

» Canale YOUTUBE di divulgazione antroposofica
Ven Lug 05, 2013 11:37 am Da Tiziano

» Conferenza di T. Bellucci "LIBERTA' CASO E DESTINO"
Mar Giu 04, 2013 12:56 am Da Tiziano

» Podcast di Tiziano Bellucci su "iTunes"
Dom Feb 10, 2013 1:40 pm Da Tiziano

» Scuola di MUSICA e d’Arte “la Bottega delle 8 Arti”
Dom Feb 10, 2013 1:06 pm Da Tiziano

»  Indicazioni per uno Sviluppo Consapevole dell'Uomo
Dom Feb 10, 2013 12:54 pm Da Tiziano

» Riguardo l'attività spirituale di Tiziano Bellucci
Mar Nov 27, 2012 11:41 am Da Tiziano

» garibaldi...etc
Gio Set 06, 2012 8:51 pm Da MiKaEl

»  Indicazioni per uno sviluppo consapevole dell’uomo (2012-2013)
Gio Ago 30, 2012 12:06 pm Da Tiziano

» Antroposofia sulla rivista ON LINE "riflessioni.it"
Lun Ago 27, 2012 2:03 pm Da Tiziano

» Atti del Convegno su Massimo Scaligero
Sab Giu 09, 2012 2:19 pm Da Tiziano

» “Incontrarsi nella conoscenza spirituale”: PROPOSTE ESTATE 2012 a Siena
Mar Giu 05, 2012 12:21 pm Da Tiziano

» "Indicazioni per uno sviluppo consapevole dell’uomo"
Mer Mar 07, 2012 9:06 am Da Tiziano

» Incontro/visita al Goetheanum
Mer Gen 04, 2012 9:33 pm Da Tiziano

» Studi di antroposofia a Modena
Dom Nov 27, 2011 9:52 pm Da Tiziano

»  Seminario introduttivo all’Iniziazione artistica in Svizzzera, Giubiasco
Mer Nov 16, 2011 12:21 pm Da Tiziano

» Musiche di Tiziano Bellucci dall'opera Biblos
Mer Nov 09, 2011 10:28 pm Da Tiziano

» Studi e sintesi di Tiziano Bellucci dal portale esoterico www.esonet
Mer Nov 09, 2011 8:17 pm Da Tiziano

» Studi privati e personali di Tiziano Bellucci
Mer Nov 09, 2011 8:15 pm Da Tiziano

» dopo morte .....
Mar Ott 25, 2011 1:56 pm Da Tiziano

» CONFERENZA SU "LA SCIENZA OCCULTA" A BOLOGNA
Gio Ott 20, 2011 2:14 pm Da Tiziano

» L'arte come via di guarigione: conferenza
Mar Set 13, 2011 4:48 pm Da Tiziano

» REGOLAMENTO: Benvenuti a tutti i Ricercatori spirituali
Dom Ago 21, 2011 7:15 pm Da Tiziano

» PROGRAMMA SEMINARIO: Libertà e destino: Lucifero, Arimane il Cristo"
Gio Lug 28, 2011 1:32 pm Da Tiziano

» Programma Seminario incontro Siena 2011: "Entità spirituali nei corpi celesti e nei regni della natura"
Lun Lug 11, 2011 11:03 pm Da *Luca

» Indirizzi affittacamere e bed and breakfast per soggiornare a Siena per seminario 2011
Ven Giu 24, 2011 5:23 pm Da Tiziano

» "Il mistero del suono e della musica: a PAVIA 16 luglio 2011
Ven Giu 24, 2011 1:28 am Da Tiziano

» Programma Seminario a Siena 2011: "Indicazioni per una scuola esoterica"
Lun Giu 20, 2011 7:26 pm Da Tiziano

» PROGRAMMA seminario a Siena 2011: "Il mistero del suono e della musica"
Lun Giu 20, 2011 6:30 pm Da Tiziano

» Proposta incontri di antroposofia in estate
Ven Giu 17, 2011 11:58 am Da Tiziano

» Incontrarsi la domenica
Sab Mag 28, 2011 2:49 pm Da *anna*

» Il convegno su Steiner all'universita di Bologna 2011
Ven Apr 08, 2011 7:52 am Da servaj

» Modifica di accesso al Forum unicornos
Lun Apr 04, 2011 11:59 pm Da servaj


Le affermazioni radicali dell'antroposofia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le affermazioni radicali dell'antroposofia

Messaggio  Cristiano il Dom Ott 24, 2010 10:41 am


Scrivo quest'articoletto con la speranza che possa costituire un primo, anche se minimo, orientamento per chi si avvicina all'antroposofia senza ancora conoscerne i contenuti in maniera organica. Chi è avanti con lo studio troverà poca utilità qui, ma chi inizia e fa fatica ad orientarsi e magari a seguire le discussioni intessute in questo forum troverà qualche indicazione per iniziare, non dico uno studio, ma perlomeno una lettura organica, e conquistarsi così quelle conoscenze e terminologie che, auspicabilmente, arricchiranno questo forum di nuove e competenti voci.

Le affermazioni che qui si fanno e che si riferiscono all'antroposofia sono desunte dall'opera di R.Steiner ed in essa potranno essere rinvenute. Nessun argomento viene trattato ma soltanto, per così dire, dichiarato. Lo scopo è quello di dare una prima impressione della conoscenza antroposofica mettendone in evidenza i grandi temi e costituire così una sorta di "traccia" .

1) Al di là della percezione sensoriale esiste una realtà invisibile che chiamiamo mondo spirituale

2) L'uomo stesso è costituito di parti che sono invisibili ai sensi fisici (costituzione occulta)

3) Esiste una vita tra nascita e morte e una vita tra morte e rinascita(reincarnazione e karma)

4) Il mondo fisico ha anch'esso una costituzione occulta ed è soggetto a morte e rinascita (evoluzione del mondo)

5) L'uomo può conquistare i mezzi per percepire queste realtà (cammino iniziatico)

6) Il tema centrale della storia umana è la venuta e l'azione del Cristo

L'antroposofia si occupa di questo tema dal punto di vista della scienza occulta(conoscenza di
ciò che è occulto ai sensi
)e ne mette in luce il portato fondamentale per l'evoluzione del
l'umanità

7) Esiste un momento storico situato nel futuro, in cui umanità e cosmo fisico andranno incontro
a importanti trasformazioni(apocalisse)


L'antroposofia descrive dunque il mondo spirituale, la costituzione occulta dell'uomo, la sua vita
terrena e ultraterrena, la nascita e l'evoluzione del cosmo fisico, l'evento cristico, il cammino iniziatico e il tema
escatologico. Propone in altri termini un racconto delle percezioni spirituali di R.Steiner.
E' importante tenere ben presente che il "racconto" di cui parlo e cosa ben diversa da una "cronaca turistica".
La lettura delle opere e conferenze di Steiner è infatti estremamente impegnativa, per la concentrazione che richiede
per l'altezza degli argomenti trattati e per la potente e rigorosa riflessione filosofica che percorre tutto il suo lavoro.

Concentrando al massimo quelli che potremmo chiamare i "requisiti minimi di lettura" potremmo dire che questi corrispondono a:

1) La Scienza Occulta

Il titolo completo è "Scienza Occulta - nelle sue linee generali"
Un testo corposo di circa 300 pagine che tratta "in sintesi" i temi sopra individuati. Infatti gli stessi argomenti vengono
trattati "anche" in altre sue opere. Queste sono:

-Teosofia
-La cronaca dell' Akasha
-I misteri della versione biblica della Genesi (conferenze)
-I Vangeli (conferenze - 4 cicli)
-Apocalisse (conferenze)

2) Filosofia della Libertà

L'opera filosofica essenziale dello Steiner. Qui si tratta della natura essenziale del pensiero, l'elemento spirituale che percorre l uomo.
Potremmo dire che, mentre in Scienza Occulta ci vengono offerti dei contenuti da far vivere nel nostro pensare e nel nostro
sentire, in Filosofia della Libertà ci viene offerta un'esperienza diretta. Infatti il discutere del pensiero interpella direttamente
il nostro pensare. Lettura profondamente esoterica, probabilmente più delle altre e che ci mette in diretta relazione con la
parte più profonda di noi stessi.

Grazie alle acquisizioni della scienza dello spirito, l’uomo ha un concreto e continuo patrimonio per la vita, che non soltanto soddisfa i suoi pensieri e le sue esigenze di conoscenza, ma che è un fattore reale della vita stessa.

Buona lettura a chi inizia e a chi continua!


Ultima modifica di Tiziano il Mar Mag 31, 2011 8:08 pm, modificato 2 volte (Motivo della modifica : una i di troppo)

Cristiano
Moderatore

Numero di messaggi : 18
Data d'iscrizione : 01.05.09
Età : 49

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LA SCIENZA DELLO SPIRITO

Messaggio  Tiziano il Mer Apr 20, 2011 10:44 am

LA SCIENZA DELLO SPIRITO

La scienza che si occupa di indagare ciò che sta al di là di ciò che è fisico, è antichissima, è anzi nata prima della stessa scienza materialista ufficiale; essa è denominata "esoterismo", o scienza dello Spirito.
Come la scienza fisica utilizza materiali e sensi fisici per l'indagine del fisico,la scienza
dello spirito utilizza materiali e sensi spirituali per indagare lo Spirito.

Tale scienza spirituale, a differenza di quella fisica che si affida a calcoli probabilistici e a
deduzioni logiche basate su esperimenti fisici e indagini ripetibili nella materia,s ostiene l'autenticità e la verità di taluni fatti solo qualora essi rappresentino un’impulso che conferisce vera evoluzione, creatività all'individuo e alla natura.
In altre parole, solo ciò che è vero è generante di vita; ciò che è falso, paralizza, uccide.
Solo attraverso la percezione delle realtà soprasensibili che si ottiene dentro al laboratorio spirituale che si denomina col termine "anima", è possibile dare un corretto e vero senso all'esistenza materiale o fisica.
L’Antroposofia nasce quale necessità interiore dell’uomo per la ricerca di sé stesso,delle sue origini e della sua mèta di essere umano: vuole essere uno strumento per interpretare e analizzare tutti i sistemi scientifici, naturalistici, filosofici e religiosi da un punto di vista spirituale. Il suo compito è comunque di portare impulsi per l’evoluzione dell’uomo, in senso pratico e fecondo, in modo ampliato e supportato da una reale e completa conoscenza dell’interazione fra mondo fisico e mondo spirituale.

_________________
Tiziano Bellucci

"Il senso della vita è dare un senso alla vita"
avatar
Tiziano
Admin

Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 24.04.09
Età : 55
Località : Bologna

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaspirituale.sitiwebs.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le affermazioni radicali dell'antroposofia

Messaggio  Tiziano il Gio Gen 19, 2012 12:49 pm

L’era Dell’acquario: Il Tempo Della Conoscenza



La scienza dello spirito Europea (nata al principio del secolo scorso tramite l'impulso di R. Steiner) può e vuole essere un riferimento per tutti coloro che sono in cerca del senso della vita.

“A lato della scienza ufficiale,” egli dice “ esiste ed è sempre esistita un’altra scienza che si occupa di indagare ciò che vuole essere la verità totale del mondo: essa è antichissima, anzi nata prima della stessa scienza materialista ufficiale; essa è denominata "esoterismo", o scienza dello Spirito.”

Chiunque può constatare che il 1900 è stato il primo secolo in cui siano mai state conseguite così tante scoperte in un lasso di tempo breve, rispetto i milleni addietro.

Tale fatto è in collegamento con la presenza di una particolare Forza che agisce nel pensiero umano, dalla fine del secolo diciannovesimo sino ad ora, la quale reca imponenti impulsi di pensiero, ritrovabili come possenza, solo nel periodo greco, ai tempi della filosofia greca: è difatti il medesimo periodo in cui questa stessa Forza agiva anche allora.

Questa Forza, non ha solo il compito di promuovere le scoperte scientifiche ed intelettuali, ma ha anche lo scopo di infondere nell’uomo particolari forze di pensiero atte a praticare il ricongiungimento con Essa stessa: si tratta di un’energia metafisica, che si trova condensata ed espressa in un uomo solo, in tutto il pensiero di R. Steiner: la scienza dello spirito.

Egli scrive: “L’uomo vede solo gli effetti sensibili di cause invisibili che sfuggono alla sua percezione; queste cause sono attività di Forze che dimorano al di fuori del mondo degli effetti: quest’ultimo è soltanto una loro manifestazione.”

In altre parole: “Noi vediamo per prima solo una parte del mondo: non siamo abilitati a vedere i legami tramite i quali vengono azionati gli ingranaggi del mondo; tale movimento è determinato dalle Forze che stanno alla base del cosmo, le quali sono invisibili ai sensi.

In realtà l’uomo vede solo gli effetti sensibili che vengono prodotti da cause extrasensibili.”

Tale scienza spirituale si propone di elaborare un metodo scientifico di conoscenza delle realtà invisibili e inconoscibili, altrettanto rigoroso ed esatto di ciò che oggi si pretende dai metodi scientifici nel campo delle scienze naturali. Lo sguardo dello scienziato dello Spirito deve possedere la stessa precisione che viene applicata dal fisico o dal matematico usuale. Si tratta di esattezza dei particolari nell’indagine soprasensibile.

Come la scienza fisica utilizza materiali e sensi fisici per l'indagine del fisico, la scienza dello spirito utilizza materiali e sensi spirituali per indagare lo Spirito.

Il problema di come poter giungere alla visione della realtà che è al di là della materia, si basa però non su un potenziamento degli organi di senso, ma su un superamento degli stessi: essi devono invero tacere; l’uomo deve elevarsi in uno stato superiore di coscienza.

Così come nel sogno l’uomo pur avendo gli occhi chiusi vede e vive se pur passivamente una realtà che gli appare reale, allo stesso modo lo sperimentatore lascia che il corpo si addormenti, e attivamente segue le fasi del sonno, sino a penetrarvi e a parteciparvi sapendo che il suo corpo sta dormendo.

Non gli appare più un mondo di simboli e immagini oniriche: gli si svela quella parte del mondo che prima nella veglia del corpo gli era celata.



Steiner giunge a poter affermare che è possibile dapprima per tutti gli uomini attraverso il pensiero, afferrare e comprendere in forma di pensieri, di concetti e immagini ciò che un “iniziato” o uno sperimentatore dello spirito, può comunicare circa le sue visioni o percezioni, ottenute attraverso lo sviluppo di determinati organi di senso capaci di percepire manifestazioni che rimangono invisibili ai sensi ordinari.

Comunque egli sostiene che tali rivelazioni possono e devono venir effettuate e confermate da qualsiasi uomo che si dedichi alla conformazione di tali organi, attraverso particolari tecniche.

“Non devi credere a quello che ti dico, ma solo lasciarlo agire in te; verrà un tempo che tu stesso pervarrai ad una visione extrasensibile, e allora ti accorgerai che queste comunicazioni oltre che ad essere vere, non erano quindi solo astratti pensieri, ma forze attive che hanno fatto nascere in te facoltà di percezione spirituale.”

Il principale lavoro di Steiner sarà di divulgare, oltre alle molteplici conoscenze spirituali, vari metodi ed esercizi di tirocinio esoterico onde poter conseguire una personale facoltà di percepire la realtà spirituale; tali esercizi attuano modificazioni superiori nella struttura morale dell’anima: l’individuo che li pratica si eleva dal comune gradino di umanità, modificando la sua costituzione interiore animica. Lo stato di coscienza si innalza, mutandosi in una “supercoscienza” tanto da poter entrare in contatto con tutto ciò che è al di là e al di sopra del comune stato di coscienza. Uno dei primi gradini è appunto di portare la coscienza di veglia attiva, nello stato di sogno e di sonno.

Tale “elevazione morale” causa lo schiudersi di organi di percezione spirituale sopiti nell’uomo stesso, ma presenti in lui da tempi remotissimi.

A chi dice che La scienza spirituale ha oltre 100 anni, e quindi ha un linguaggio austero, vecchio e che quindi deve venire rinnovata, non ha compreso che Essa è governata da Michele Arcangelo. Ne è la Sua espressione diretta, consegnata nelle parole e nelle immagini, di R. Steiner: che è da considerare un sorta di "Bodhisattwa del 20° secolo". E sino a che Michele sarà presente come reggente planetario, essa sarà adeguata. Nessun rinnovamento è necessario. Essa è attualissima. E resterà tale almeno sino alla fine della reggenza dell'entità di michele Arcangelo: sino al 2250 d.C. Il "rinnovamento" lo deve compiere dentro a sè il singolo uomo attraverso di Essa.
Ciò che doveva essere portato a cambiamento secondo lo Spirito del tempo (l'Archai Michele), è già stato compiuto da chi ne aveva l'autorità: Rudolf Steiner.

L'antroposofia si può individualizzare, ma non ha senso cambiarla.
La necessità di cambiarLa, viene sentita da personalità che ancora vivono nello spirito di gruppo e non avvertono "che i tempi e gli Io sono mutati".
Il "cambiamento" non è da apportare all'antroposofia, ma da "portare" nel mondo.
Inserire l'antroposofia e metterla in pratica nella vita come impulso individuale è produrre un "mutamento" nel mondo e nelle coscienze umane.

_________________
Tiziano Bellucci

"Il senso della vita è dare un senso alla vita"
avatar
Tiziano
Admin

Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 24.04.09
Età : 55
Località : Bologna

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaspirituale.sitiwebs.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le affermazioni radicali dell'antroposofia

Messaggio  Tiziano il Mer Feb 15, 2012 9:26 pm

L’antroposofia non è nata con Rudolf Steiner: esisteva con altri nomi da tempi antichissimi.
Nell’antichità veniva chiamata la “tradizione occulta”. In essa venivano insegnati i metodi per determinare nell’uomo in cammino per la conoscenza (discepolo occulto) un’acquisizione di consapevolezza tale poterlo portare ad un superamento della sua condizione umana.

In altri luoghi o tempi tale processo veniva chiamato “illuminazione”, “liberazione”: perché di fatto l’uomo che conosceva veniva messo in condizioni di liberarsi dalla prigionia e dall’inganno a cui si trova soggetto, a causa della limitazione interiore causata dallo di stato di coscienza in cui si ritrova identificato dalla nascita.

Scrivo questo perché assisto ogni giorno alla diffusione su web di insegnamenti da parte di individui che attingendo dalla globalità delle religioni e insegnamenti mondiali, compongono un cocktail che servono caldo ai “navigatori”.

Si potrebbe creder che sia la cosa migliore prendere un po’ da Gurdjieff, della Blatwasky, Della Bailey, dallo Zen, dal buddismo, dall’alchimia ecc., per ricavare una sorta di legge iniziatica generale che vada a “risollevare” il genere umano. In realtà non si ha questo effetto, ma ben altro: qualcosa di simile al “credere” di essere liberi, solo perché si conosce e si "è capito" la condizione a cui si è sottoposti.

L’anima dell’uomo moderno non ha bisogno di nessuno che “gli insegni”, o dica “cosa deve fare” e nemmeno lo renda consapevole della condizione in cui è inconsciamente sottomesso. Qualsiasi “dottrina” o credo, via di pensiero è fuori luogo e fuori tempo: perchè l'uomo dispone già delle forze per intuire la sua "condizione di non libertà".

L’uomo deve soprattutto venire a disporre dei mezzi per realizzare la liberazione dal giogo della sua stessa persona. Questi mezzi sono per tutti e qeusti devono venire conseganti all'uomo moderno, non parole e dottrine sulla imminente fine del mondo ,sul "complotto", su "Matrix" e qualsiasi altra diavoleria. Servono mezzi e tecniche, non sistemi, piramidi di parole: servono pratiche che agiscano dall’interno dell’uomo, sulle fondamenta della sua coscienza.

La scienza dello spirito di R. Steiner non è una dottrina e neppur un insegnamento.
E’ un metodo di auto iniziazione, di auto liberazione tramite tecniche precise, valiate sin dall’antichità. Non è un mix di vecchie conoscenza "riciclate. E' la scienza effettiva. Una super scienza.
Scrivo questo non per propagandare alcunché, ma soltanto perché sono scosso e intimorito dalla vastità di informazioni e di “illuminati” che imperano sul web diffondendo i loro “messaggi” di salvezza. Chi mi legge ha già capito di cosa parlo e cosa deve fare.
Tiziano Bellucci

_________________
Tiziano Bellucci

"Il senso della vita è dare un senso alla vita"
avatar
Tiziano
Admin

Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 24.04.09
Età : 55
Località : Bologna

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaspirituale.sitiwebs.com/

Tornare in alto Andare in basso

Steiner moderno scienziato occulto

Messaggio  Tiziano il Gio Lug 11, 2013 5:20 pm

Steiner moderno scienziato occulto


Steiner, come primo moderno scienziato del sovrasensibile, poggiava interamente su se stesso.
Egli era legato al mondo spirituale non attraverso le dottrine tradizionali, conservate nelle società segrete, ma sin dall’infanzia attraverso la sua propria esperienza. Riuscì a creare un sistema d’indagine del sovrasensibile che può garantire la massima sicurezza e un’autonomia pari a quella della ricerca scientifica.
Sviluppo una rigorosa autodisciplina per liberare il pensare dalla soggezione dei sensi, per portarlo ad un pensiero libero dalla vita dei sensi.
Egli realizzo “l’emancipazione della coscienza umana, che diviene superiore dalle catene di qualsiasi autorità”. Mentre prima per penetrare nei mondi spirituali si ricorreva ad un abbassamento della coscienza sotto la guida incondizionata di un maestro che richiedeva una totale sottomissione, Steiner disse che “chiunque lavori onestamente nella disciplina occulta è possibile raggiungere risultati in piena e chiara coscienza, con libera responsabilità individualizzata.

SULLA DIFFUSIONE DEI CONTENUTI ESOTERICI

Tutti i contenuti di una scuola esoterica, erano basati sulla conoscenza dei Maestri invisibili e visibili: erano essi “la fonte” della scuola. La conoscenza relativa e inerente ai maestri era il cardine della scuola. La scuola dipendeva esclusivamente dai maestri.

Scrive Steiner ad un discepolo: “io posso guidare soltanto sino al punto indicatomi dall’alto Maestro che mi guida”.

Tuttavia R. Steiner non era un “manichino” dei Maestri. Come non deve esserlo un discepolo. Steiner era un iniziato che riceveva e accoglieva gli impulsi dei Maestri e con sue proprie libere forze di pensiero li elaborava individualmente per il progresso dell’umanità.
Un antroposofo dovrebbe fare la medesima cosa nei confronti di Steiner; elaborarlo individualmente e in libertà: “citarlo” è già rimettersi ad un autorità.

_________________
Tiziano Bellucci

"Il senso della vita è dare un senso alla vita"
avatar
Tiziano
Admin

Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 24.04.09
Età : 55
Località : Bologna

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaspirituale.sitiwebs.com/

Tornare in alto Andare in basso

I PUNTI ESSENZIALI DELLA SCIENZA DELLO SPIRITO

Messaggio  Tiziano il Mar Lug 30, 2013 6:47 pm

I PUNTI ESSENZIALI DELLA SCIENZA DELLO SPIRITO


Vi sono alcune idee esoteriche fondamentali, che devono essere  necessariamente divulgate all’umanità perchè contribuiranno ad un sano sviluppo dell’essere umano, della società.

1)      Al di là della percezione sensoriale esiste una realtà invisibile che è l’artefice e la detentrice della vita fisica materiale

2) L'uomo non è solo fatto di materia, ma è costituito di elementi sovrasensibili che sono invisibili ai sensi fisici: anima e spirito

3) Lo spirito dell’uomo è sottoposto ad un evoluzione tramite la legge delle ripetute vite terrene, che si estrinseca tramite esistenze alternate nello spirito e nella materia, per sviluppare sempre una maggiore consapevolezza di sè

4) Esistono 3 forze che aiutano l'uomo nella sua evoluzione: la forza del "troppo" bene (Lucifero), quella del "troppo" male (Arimane) e la forza dell'equilibrio fra i due: l'io umano.


5) L'uomo può conseguire conoscenze spirituali, sviluppando organi di percezione adeguati, capaci di indagare stati di coscienza superiori


6) Il tema centrale della storia umana è la venuta e l'azione dell’entità solare del Cristo, il quale rappresenta lo spirito umano che acquisisce coscienza della sua divinità


7) Esiste un momento storico situato nel futuro, in cui umanità e cosmo fisico andranno incontro a importanti trasformazioni(apocalisse)

 
Cool l’uomo alla fine dell’evoluzione terrestre avrà realizzato in sé lo sviluppo di organi e corpi superiori che gli permetteranno di vivere un esistenza su una terra futura eterica, priva di materia fisica. Sarà divenuto un essere di natura angelica.


Ultima modifica di Tiziano il Mar Lug 30, 2013 8:10 pm, modificato 1 volta (Motivo della modifica : u)

_________________
Tiziano Bellucci

"Il senso della vita è dare un senso alla vita"
avatar
Tiziano
Admin

Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 24.04.09
Età : 55
Località : Bologna

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaspirituale.sitiwebs.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le affermazioni radicali dell'antroposofia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum